top of page

10 febbraio 1935

Ehi, che ne dici di fare un viaggio? Dove ti piacerebbe andare?


Di tutti i viaggi, forse quello più bello è quello trascorso sentendoci liberi accanto alla persona del cuore.


Un viaggio che può durare tutta la vita, qualche mese oppure il tempo di un colpo di fulmine: ma che regala emozioni forti ed impareggiabili.

C’è chi si è innamorato durante un viaggio in solitaria, chi ha deciso di viaggiare da un capo all’altro del mondo solo per un saluto, chi ha aspettato con la cena sul fuoco che la dolce metà rincasasse ad un orario impreciso. Ci sono un sacco di storie e chissà quante altre stanno per essere compiute proprio in questo momento.


Oggi voglio raccontarti una storia d’amore vero, di viaggi e di spostamenti quando ancora le distanze sembravano intramontabili.


Lui è Ennio, classe 1935; bassetto e sgraziato, magrolino e decisamente stempiato: insomma non di certo Clark Gable! Ennio però era un buon partito: un’attività tutta sua, una lambretta velocissima e una passione sfrenata per il rock’n’roll e il cinema

Poi c’è Paola, una signorina del ’41 molto bella: pelle candida da principessa, capelli castani che appoggiano sulle spalle e vitino da vespa. Un po’ sfortunata: fa la lavandaia di giorno e la hostess in una sala giochi in riva al mare la sera.


Ennio e Paola non hanno molte cose in comune: lui montagna e lei mare, lui Treviso e lei Venezia. Ma Ennio non si preoccupa ed inizia il suo insistente corteggiamento.


Ogni weekend prende la sua lambretta, quasi 70km sotto il sole ma con la freschezza e la spensieratezza che solo l’amore ti riesce a dare, per provare a conquistare Paola.


Ma Paola non ci sta, Ennio è proprio agli antipodi dei suoi gusti: così ogni weekend esce dalla porta sul retro della sua sala giochi. Una, due, tre, quattro volte.


Nemmeno l’invito ad una serata da ballo estiva e una passeggiata convincono questa preziosa donzella.


Una sera però Paola sgattaiola via dalla sala giochi commettendo un errore: sale a bordo della motocicletta del fratello e, inavvertitamente, perde, come Cenerentola, la scarpetta.


Quale migliore occasione per Ennio? Restituire quello zoccolo era un valido motivo di incontro e così fu: Paola cede ed Ennio è al settimo cielo.


Paola ed Ennio, stanno insieme dal lontano 10 febbraio 1964 e sono i miei nonni.


Auguro a te che stai leggendo, di trovare un amore puro, duraturo, libero e rassicurante che ti accompagni nei momenti migliori della tua vita.


Giulia



P.s Paola e Ennio:



25 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page